Comunicati stampaCategoriaTempo di lettura: 3 minuti

VMware presenta vCloud per NFV con OpenStack per aiutare i service provider ad accelerare l’innovazione del servizio

VMware presenta vCloud per NFV con OpenStack per aiutare i service provider ad accelerare l’innovazione del servizio

  • VMware vCloud per NFV aiuta i service provider a sostenere la riduzione dei costi e migliorare il time to market
  • VMware offre un percorso semplice e veloce verso l’adozione di OpenStack
  • La piattaforma multi-vendor vCloud NFV supporta oltre 40 funzionalità di network virtuale da parte di oltre 30 vendor

Milano, 3 marzo 2015 - VMware, leader globale nella virtualizzazione e nell’infrastruttura cloud, annuncia vCloud per NFV, una piattaforma integrata Network Functions Virtualization (NFV) che combina le soluzioni per la virtualizzazione server, network, storage e management con il supporto integrato OpenStack. VMware vCloud per NFV è l’unica piattaforma disponibile al momento per far girare diversi NFV da molteplici vendor sulla stessa piattaforma cloud unificata uno accanto all’altro offrendo supporto per oltre 40 diverse funzionalità di rete virtuale (VNF) da parte di più di 30 vendor. Con vCloud NFV, i service provider possono offrire soluzioni NFV su una piattaforma consolidata per un time to market migliore per nuovi servizi garantendo al tempo stesso una riduzione dei costi.

Al Mobile World Congress, il CEO di VMware Pat Gelsinger terrà un intervento sull’argomento dal titolo “The New Mobile Identity” mercoledì 4 marzo dalle 9.15 alle 10.45 nel Padiglione 4, Auditorium 1.

Per far fronte alla riduzione dei margini e alla necessità di accelerare l’innovazione dei servizi, i service provider stanno adottando soluzioni NFV per rendere la propria rete più agile ed efficiente. La piattaforma VMware vCloud NFV si basa sulla combinazione della tecnologia vSphere, la soluzione di virtualizzazione per il cloud, di VMware NSX, la piattaforma di virtualizzazione della rete che offre l’intero modello di networking e sicurezza dai livelli L2-L7 definito dal software, di VMware Virtual SAN, il Software-Defined storage che riduce i costi di capitale e operativi e di VMware vRealize Operations, una soluzione di cloud management per pacchetti di gestione personalizzati che rispondano alle esigenze dei service provider. La piattaforma comprenderà la piena compatibilità con OpenStack attraverso VMware Integrated OpenStack.

“Vodafone ha scelto l’infrastruttura di virtualizzazione VMware per i primi servizi Cloud,” ha commentato Kevin Salvadori, Director of Group Technology Strategy and Operations, Vodafone Group. “VMware è stata la soluzione per NFV pronta per entrare in produzione sui differenti workload che ci interessavano. Come risultato, siamo stati in grado di accelerare il nostro time to market per nuove capacità.”

“Con Network Functions Virtualization, i service provider nostri clienti come Vodafone stanno accelerando la propria trasformazione verso cloud provider di nuova generazione,” ha commentato Shekar Ayyar, Corporate Senior Vice President, Strategy and Corporate Development and General Manager, Telco NFV Group, di VMware. “Oggi, i service provider possono offrire funzionalità di rete virtuale su VMware vCloud API e, al tempo stesso, possono iniziare a testare VNF basate su OpenStack sulla stessa infrastruttura.”

VMware vCloud per NFV includerà VMware Integrated OpenStack, la distribuzione OpenStack di VMware che combina l’agilità di OpenStack con la resilienza e la maturità delle soluzioni VMware. Con VMware vCloud per NFV, i service provider potranno adottare OpenStack per fasi successive e VMware li aiuterà a sfruttarne al massimo il valore e innovare i servizi riducendo al tempo stesso i costi.

“OpenStack continua a crescere nel mercato dei service provider, portando una maggiore agilità e facendo leva sulle API open per supportare NFV multi-vendor. OpenStack concorre anche all’obiettivo NFV di ridurre i costi infrastrutturali per avere un effetto positivo sulla costante riduzione dei margini,” ha continuato Ayyar. “I service provider hanno bisogno di una distribuzione OpenStack ottimizzata per una piattaforma NVFI matura che li aiuti ad accelerare la propria crescita e VMware può supportarli con un percorso semplice e veloce verso l’adozione OpenStack.”

Risorse aggiuntive

  • Le sessioni VMware al Mobile World Congress nell’anfiteatro AirWatch, Hall 3, stand 3D10.
    • Martedì 3 marzo dalle 10.00 alle 10.55 EMC, VMware e Pivotal parteciperanno a un panel moderato dall’analista Caroline Chappel dal titolo "Telco 2015 – NFV and the Path to the Telco Cloud"
    • Martedì 3 marzo dalle 12.30 alle 12.55 Dave Wright, VP, Network Functions Virtualization di VMware presenterà " The Future of NFV Infrastructures Today"
    • Mercoledì 4 marzo dalle 14.30 – 14.55 Dave Wright, VP, Network Functions Virtualization di VMware presenterà " The NFV Business Case with VMware."
  • Per saperne di più su come VMware stia collaborando con i service provider per guidare la trasformazione attraverso la NFV
  • Leggi Tribal Knowledge, il blog VMware
  • Segui VMware su Twitter, Facebook, LinkedIn e Google+

###

VMware
VMware è leader nella infrastruttura cloud e nella business mobility. Basate sulla tecnologia per la virtualizzazione leader di mercato, le soluzioni VMware offrono un nuovo modello di IT che è fluido, immediato e sicuro. Le aziende possono innovare più rapidamente sviluppando, fornendo automaticamente e utilizzando in maniera sicura tutte le applicazioni. Con un fatturato 2014 pari a 6.04 miliardi di dollari, oltre 500.000 clienti e 75.000 partner, VMware è leader di mercato nella virtualizzazione, che si conferma una delle priorità strategiche nell’agenda dei CIO. VMware ha sede nella Silicon Valley con uffici in tutto il mondo. Per maggiori informazioni: www.vmware.com/it.

Contatti stampa:

VMware Italia
Stefania Cugini
Tel: +39 02 30412700
Email: scugini@vmware.com

Ufficio stampa VMware
Imageware
Alessandra Merini
Elisabetta Benini
Tel.: +39 02 700251
Email: amerini@imageware.it, ebenini@imageware.it