Comunicati stampaCategoriaTempo di lettura: 6 minuti

VMware presenta Project Monterey: Ripensare l’architettura del cloud ibrido per supportare le applicazioni di prossima generazione

VMware presenta Project Monterey: Ripensare l'architettura del cloud ibrido per supportare le applicazioni di prossima generazione

La nuova iniziativa estende la VMware Cloud Foundation a supporto della tecnologia SmartNIC per prestazioni più elevate, sicurezza distribuita e operations coerenti per tutte le applicazioni

Dell Technologies, Hewlett Packard Enterprise e Lenovo forniranno soluzioni basate su Project Monterey utilizzando SmartNIC di Intel, NVIDIA e Pensando Systems

Milano, 29 settembre 2020 – Al VMworld 2020, VMware, Inc. (NYSE: VMW) ha annunciato Project Monterey, un'anteprima tecnologica incentrata sull'evoluzione della sua architettura per il data center, il cloud e l’edge per rispondere alle mutevoli esigenze delle applicazioni di prossima generazione, incluse le applicazioni di AI, machine learning e 5G. VMware annuncia inoltre che sta collaborando con l’ecosistema di partner per fornire soluzioni basate su Project Monterey, tra cui Intel, NVIDIA e Pensando Systems e le system company Dell Technologies, Hewlett Packard Enterprise (HPE) e Lenovo.

"Le organizzazioni stanno introducendo applicazioni sempre più sofisticate, dal cloud-native al machine learning fino alle applicazioni streaming che sono distribuite e ad alta intensità di dati", ha dichiarato Rajiv Ramaswami, chief operating officer, products and cloud services di VMware. "Annunciamo Project Monterey per aiutare i clienti ad affrontare le esigenze di cambiamento delle applicazioni di prossima generazione. Ripensando l'architettura del data center, del cloud e dell’edge, possiamo offrire ai clienti la libertà di eseguire queste app nel miglior ambiente possibile".

Durante il VMworld 2020, VMware ha presentato un’ampia gamma soluzioni e servizi per aiutare i clienti a sopravvivere e crescere in uno degli scenari di mercato più turbolenti e difficili di sempre. Le piattaforme cloud, di modernizzazione delle app, networking, sicurezza e digital workspace di VMware costituiscono una digital foundation flessibile e coerente su cui costruire, eseguire, gestire, connettere e proteggere le applicazioni, ovunque esse si trovino.

Presentazione di Project Monterey per affrontare le sfide delle app di prossima generazione

Le organizzazioni modernizzano le app esistenti e distribuiscono le nuove, mentre le architetture IT tradizionali vengono messe sotto pressione per soddisfare le esigenze specifiche delle stesse. Le app di prossima generazione che abbracciano la trasformazione 5G, il cloud nativo, l’innovazione data-centrica, il machine learning, le app multi-cloud e ibride distribuite in ambienti diversi hanno dato vita a nuove sfide per le organizzazioni IT, tra cui il consumo di una quantità sempre maggiore di cicli sulla CPU del server con un conseguente impatto sulle prestazioni.

Per affrontare questi problemi, le organizzazioni hanno adottato sistemi specializzati con acceleratori hardware quali unità di elaborazione grafica (GPU), field programmable gate arrays, (FPGA) e network interface controller (NIC) con offloading per supportare la performance e la sicurezza richieste dalle nuove app. Questi acceleratori hanno migliorato le performance ma hanno creato team a silos, competenze specializzate, un aumento del costo totale di proprietà, introducendo nuovi livelli di complessità e requisiti di sicurezza.

VMware presenta Project Monterey per aiutare le organizzazioni ad affrontare il panorama applicativo sempre più complesso. L'iniziativa comprenderà:

  • Supporto per SmartNIC: VMware sta lavorando all’evoluzione della VMware Cloud Foundation (VMware vSphere, VMware vSAN e VMware NSX) per supportare la tecnologia SmartNIC (nota anche come unità di elaborazione dati o DPU), un nuovo componente architettonico che scarica i compiti di elaborazione che la CPU del server gestirebbe normalmente. Supportando SmartNICs, VMware Cloud Foundation sarà in grado di mantenere la virtualizzazione del calcolo sul server CPU mentre scarica le funzioni di networking e di storage I/O alla CPU SmartNIC. Ciò consentirà alle applicazioni di massimizzare l'uso della larghezza di banda di rete disponibile e di risparmiare i server CPU per ottenere le massime prestazioni dall'applicazione. VMware ha compiuto il primo passo di questa evoluzione consentendo a VMware ESXi di girare su SmartNIC.
  • Re-architettura della piattaforma: VMware ri-architetterà VMware Cloud Foundation per consentire la disaggregazione del server, compresa l'estensione del supporto per i server bare metal. Ciò consentirà a un'applicazione in esecuzione su un server fisico di consumare le risorse dell'acceleratore hardware, come le FPGAs, da altri server fisici. Questo permetterà anche di accedere dinamicamente alle risorse fisiche in base alle policy o tramite software API, adattate alle esigenze dell'applicazione. Inoltre, poiché ESXi è in esecuzione su SmartNIC, le organizzazioni saranno in grado di utilizzare un unico framework di gestione per tutta la loro infrastruttura di calcolo, sia essa virtualizzata o in metallo nudo. Il disaccoppiamento delle funzioni di rete, di storage e di sicurezza dal server principale consente di applicare patch a queste funzioni e di aggiornarle indipendentemente dal server.
  • Sicurezza: Con Project Monterey, VMware può ulteriormente realizzare la sua visione di sicurezza intrinseca. Ogni SmartNIC è in grado di eseguire un firewall stateful completo e una suite di sicurezza avanzata. Poiché questo girerà nella NIC e non nell'host, fino a migliaia di minuscoli firewall potranno essere distribuiti e sintonizzati automaticamente per proteggere specifici servizi applicativi che compongono l'applicazione - avvolgendo ogni servizio con difese intelligenti in grado di schermare qualsiasi vulnerabilità. Questo permetterà una difesa personalizzata che può essere automaticamente sintonizzata e distribuita su decine di migliaia di servizi applicativi. Inoltre, il Progetto Monterey consentirà alle imprese o ai service provider che supportano più tenant di isolarli dall'infrastruttura principale.

Project Monterey permetterà alle organizzazioni di adattare i data center, gli ambienti cloud o edge alle esigenze delle applicazioni in termini di prestazioni, disponibilità e sicurezza. Inoltre, l'iniziativa estenderà l'infrastruttura e le operations VMware per tutte le applicazioni, riducendo la necessità di sistemi, team e strumenti di gestione specializzati, il che a sua volta potrà la complessità totale e il TCO.

A livello globale, le telco stanno sfruttando sempre più la piattaforma VMware Telco Cloud per virtualizzare e containerizzare i loro deployment di rete 5G. Project Monterey li aiuterà ad accelerare ulteriormente la costruzione di un'infrastruttura 5G altamente efficiente e completamente virtualizzata che sarà essenziale per fornire i servizi avanzati e innovativi previsti sulle reti 5G.

I leader del settore sostengono Project Monterey

Project Monterey ha ottenuto un ampio supporto dall’ecosistema dei partner per fornire soluzioni flessibili e integrate. VMware sta collaborando con Intel, NVIDIA e Pensando per sfruttare le rispettive tecnologie SmartNIC nell'ambito di Project Monterey. Dell Technologies, HPE e Lenovo forniranno sistemi integrati basati su Project Monterey.

Commenti dei clienti

"In Equinix, i nostri investimenti in SmartNIC e nella relativa tecnologia di rete di prossimità costituiscono una parte importante della nostra strategia globale di infrastrutture interconnesse. Siamo entusiasti del potenziale di Project Monterey di VMware nel fornire sicurezza e prestazioni per le applicazioni di prossima generazione, unificando allo stesso tempo infrastruttura e operations per i nostri clienti", ha commentato Zachary Smith, managing director, Bare Metal, Equinix.

"Con il ritmo incredibilmente veloce delle nuove innovazioni applicative di oggi, si presenta l'opportunità di ripensare l'infrastruttura IT sottostante. Crediamo che l'impresa del futuro includerà un ambiente disaggregato e componibile. Lavorando a stretto contatto con VMware su Project Monterey, utilizzando la tecnologia SmartNIC, insieme siamo un passo più vicini a fornire il livello successivo di prestazioni, operations coerenti e sicurezza intrinseca richiesti nell'infrastruttura di prossima generazione attraverso ambienti edge, core e cloud", ha commentato Paul Perez, SVP e CTO, Infrastructure Solutions Group, Dell Technologies.

"Abbiamo lavorato a stretto contatto con VMware per quasi due decenni per fornire soluzioni a più di 200.000 clienti e oltre mezzo milione di licenze VMware. Project Monterey amplia la nostra partnership con VMware e include la nostra forte collaborazione con Pensando per offrire server HPE ad alte prestazioni e sicuri che si rivolgono agli emergenti carichi di lavoro per telco, HPC, AI, edge e altro ancora, con VMware Cloud Foundation che viene convalidata per Pensando Distributed Services Card (DSC). Le soluzioni combinate offriranno ai clienti la scelta di accelerare l'innovazione con flessibilità, agilità e riduzione del TCO per qualsiasi esperienza di data center, dall’edge al cloud, e saranno fornite in modo più sicuro in modalità as-a-Service", ha dichiarato Krista Satterthwaite, VP, Compute Product Management, HPE.

"Questa collaborazione è una grande opportunità per espandere la nostra partnership strategica di lunga data con VMware, abilitando l'utilizzo di infrastrutture di prossima generazione. Con lo stack software di VMware e la piattaforma server data centric di Intel, insieme all'expertise di rete, espanderemo il valore e la flessibilità del cliente che SmartNICs può fornire in tutto il settore", ha commentato Patty Kummrow, VP Data Platforms Group & GM Ethernet Product Group, Intel.

"La nostra collaborazione con VMware su Project Monterey porterà nuove ed entusiasmanti funzionalità ai nostri sistemi ThinkAgile VX. Continueremo a semplificare l'esperienza di gestione e manutenzione del portafoglio di soluzioni ThinkSystem Lenovo con il nostro plug-in per vSphere Lifecycle Manager (vLCM). Project Monterey consentirà l’innovazione nel nostro systems design per consentire una maggiore protezione dei dati e fornire nuove modalità di approvvigionamento dinamico delle risorse. Con la nuova piattaforma Project Monterey, i nostri sistemi ThinkAgile VX saranno in grado di eseguire la virtualizzazione completa e il provisioning per eseguire VMware Tanzu VMware bare metal per ottenere le migliori prestazioni,” ha dichiarato Greg Huff, Chief Technology Officer, Data Center Group, Lenovo.

"Le modern apps richiedono una nuova architettura che porti una maggior intelligence al cloud ibrido. NVIDIA GPU-accelerated computing permette di potenziare l'IA, la data science, l'HPC e NVIDIA BlueField-2 DPU integrata in VMware Cloud Foundation permette ai clienti VMware di portare le prestazioni rivoluzionarie, la sicurezza e la programmabilità di un'unità di elaborazione dati nei loro data center aziendali per accelerare ogni applicazione", ha commentato Manuvir Das, head of enterprise computing, NVIDIA.

Risorse aggiuntive

  • Leggi il blog post di Kit Colbert “Announcing Project Monterey – Redefining Hybrid Cloud Architecture”
  • Scopri di più sulla VMware Cloud Foundation
  • Connettiti con VMware su Twitter e Facebook

Le novità al VMworld 2020

Leggi un riassunto di Chris Wolf sulle novità presentate oggi: VMworld 2020: Innovating with the Expectation of Change

VMware

Il software di VMware alimenta la complessa infrastruttura digitale del mondo. L'offerta di soluzioni cloud, modernizzazione delle app, networking, sicurezza e digital workspace dell'azienda aiuta i clienti a fornire qualsiasi applicazione su qualsiasi cloud attraverso qualunque dispositivo. Con sede a Palo Alto, California, VMware si impegna a essere una “force for good”, dalle sue innovazioni tecnologiche all'impatto globale. Per ulteriori informazioni, visita il sito: https://www.vmware.com/company.html

VMware, vSphere, ESXi, NSX, VMware Cloud Foundation, and VMware vSAN are registered trademarks or trademarks of VMware, Inc. in the United States and other jurisdictions. All other marks and names mentioned herein may be trademarks of their respective companies.

VMware Italia

Chiara Zambelli
Tel.: +39 02 30412700
Email: czambelli@vmware.com

Ufficio stampa VMware
Imageware
Alessandra Merini, Elisabetta Benini
Tel.: +39 02 700251
Email: vmware@imageware.it