Comunicati stampaCategoriaTempo di lettura: 4 minuti

VMware presenta la nuova generazione di enterprise storage: vSAN 6 e vSphere Virtual Volumes per un’ampia diffusione del Software‑Defined Storage

VMware presenta la nuova generazione di enterprise storage: vSAN 6 e vSphere Virtual Volumes per un’ampia diffusione del Software-Defined Storage

Estremamente semplice,VMware vSAN 6 offre performance migliorate di oltre 4 volte, scalabilità raddoppiata e nuove caratteristiche di classe enterprise
VMware vSphere Virtual Volumes è la prima soluzione che offre virtual machine awareness nativa su un ampio numero di sistemi storage di terze parti

Milano, 3 febbraio 2015 – VMware, Inc. (NYSE: VMW) presenta la nuova generazione di soluzioni di enterprise storage entrando così nella nuova fase della propria strategia per il Software-Defined Storage. VMware vSAN 6 offre miglioramenti nella scalabilità e nelle performance e VMware vSphere Virtual Volumes offre nuovi livelli di integrazione storage per rendere gli array di terze parti “virtualization-aware” in maniera nativa.

Per raggiungere l’intero potenziale del Software-Defined Data Center, occorre avere un nuovo approccio al Software-Defined Storage per gestire la complessità operativa e le sfide in termini di costi. La strategia di VMware per il Software-Defined Storage mira a portare lo storage nella nuova cloud era, offrendo quell’efficienza operativa che la virtualizzazione dei server ha portato nell’infrastruttura IT.

“I clienti ci hanno chiesto un approccio allo storage semplice, efficiente e cloud-aware,” ha commentato Raghu Raghuram, Executive Vice President e General Manager Software-Defined Data Center Division di VMware. “VMware vSAN 6 e VMware vSphere Virtual Volumes offriranno proprio questo e rappresentano la prossima fase della nostra strategia per il Software-Defined Storage.”

VMware vSAN 6 – La piattaforma storage ideale per VMware vSphere
Estremamente semplice, VMware vSAN 6 offre una scalabilità doppia e performance migliorate di oltre 4 volte e mezzo oltre a nuove capacità di classe enterprise, rendendola la piattaforma ideale per macchine virtuali e applicazioni business critical.

Le novità includono:

  • Nuova architettura all-flash – VMware vSAN 6 offrirà una architettura two-tier all-flash nella quale i dispositivi flash sono utilizzati in maniera intelligente per il caching e la persistenza dei dati. La nuova architettura offrirà un aumento nel throughput input/output di quattro volte per nodo rispetto a VMware vSAN 5.5 e una latenza inferiore al millisecondo.
  • Throughput di 7 milioni di IOPS / cluster – Un cluster VMware vSAN a 64 nodi garantirà oltre 7 milioni di operazioni input/output per secondo (IOPS) con una scalabilità lineare quasi perfetta.
  • Scalabilità migliorata a 64 nodi / cluster – La nuova versione raddoppia la scalabilità a 64 nodi per cluster consentendo ai clienti di disporre di più di 6.400 macchine virtuali per cluster e oltre 8 petabyte di capacità storage da un cluster.
  • Nuovi snapshot enterprise-grade – La nuova versione introduce una capacità snapshot efficiente e ad alte prestazioni aumentandone l’accuratezza fino a 32 per macchina virtuale.
  • Rack-awareness – VMware vSAN 6 permetterà una allocazione intelligente delle risorse per una migliore disponibilità delle applicazioni anche in caso di guasto completo di un rack.

Basato su VMware vSphere, VMware vSAN offre una gestione basata su policy cambiando il modello di gestione dal dispositivo all’applicazione, consentendo agli amministratori di fornire storage per le applicazioni in pochi minuti. A soli 9 mesi dal suo lancio, più di 1.000 clienti hanno già scelto VMware vSAN, per la sua semplicità di gestione, per la sua integrazione con lo stack VMware, per le alte prestazioni unite a scalabilità elastica e la capacità di ridurre il Total Cost of Ownership (TCO). VMware vSAN aiuta i clienti a ridurre i costi operativi (OPEX) poiché richiede solo un terzo della gestione operative rispetto allo storage tradizionale. i

VMware vSphere Virtual Volumes – Un nuovo standard di mercato per il Software-Defined Storage
Con questo annuncio, VMware risolve un problema annoso per il mercato, consentendo agli array storage di diventare virtual machine-aware. VMware vSphere Virtual Volumes è un set di API storage che consente una più granulare integrazione fra lo storage e VMware vSphere a livello di singola macchina virtuale. Questo consente all’array storage di fornire dinamicamente capacità e dati per ogni macchina virtuale, con una conseguente gestione più agile, efficiente e semplice dell’infrastruttura storage. Gli storage array con VMware vSphere Virtual Volumes verranno gestiti attraverso un sistema di controllo comune, estendendo così a storage eterogenei la visione di VMware per il Software-Defined Storage incentrata sulle applicazioni e basata su policy.

VMware vSphere Virtual Volumes ha ricevuto un forte supporto dall’ecosistema VMware per lo storage. VMware ha lavorato a stretto contatto con 5 partner - Dell, EMC, HP, IBM and NetApp – per definire questa tecnologia. Il primo set di prodotti storage VMware vSphere Virtual Volumes-enabled sarà disponibile nella prima metà del 2015 e verrà offerta da Atlantis Computing, Dell, Fujitsu, HP, Hitachi Data Systems, IBM, NetApp, NexGen Storage, Pure Storage, Symantec e Tintri.

In totale sono 29 i partner storage coinvolti nel programma, compresi CommVault, Nimble Storage e SolidFire.

“Con oltre 1.000 clienti in 9 mesi, VMware vSAN rappresenta uno storage per macchine virtuali estremamente semplice, dalle elevate prestazioni, che riduce significativamente il TCO. VMware vSAN 6 offre ulteriori opportunità alle aziende attraverso le nuove capacità e le aiuta nella transizione dello storage da ambienti virtuali tradizionali al Software-Defined Data Center e ad ambienti cloud attraverso l’integrazione con OpenStack e la piattaforma di cloud management di VMware.” Raghu Raghuram, Executive Vice President e General Manager, Software-Defined Data Center Division di VMware

VMware
VMware è leader nella infrastruttura cloud e nella business mobility. Basate sulla tecnologia per la virtualizzazione leader di mercato, le soluzioni VMware offrono un nuovo modello di IT che è fluido, immediato e sicuro. Le aziende possono innovare più rapidamente sviluppando, fornendo automaticamente e utilizzando in maniera sicura tutte le applicazioni. Con un fatturato 2014 pari a 6.04 miliardi di dollari, oltre 500.000 clienti e 75.000 partner, VMware è leader di mercato nella virtualizzazione, che si conferma una delle priorità strategiche nell’agenda dei CIO. VMware ha sede nella Silicon Valley con uffici in tutto il mondo. Per maggiori informazioni: www.vmware.com/it

Contatti stampa:

VMware Italia
Stefania Cugini
Tel.: +39 02 30412700
Email: scugini@vmware.com

Ufficio stampa VMware
Imageware
Alessandra Merini
Elisabetta Benini
Tel.: +39 02 700251
Email: amerini@imageware.it ebenini@imageware.it

iTaneja Group, “Software-defined Storage and VMware’s vSAN Redefining Storage Operations,” July 2014