Comunicati stampaCategoriaTempo di lettura: 4 minuti

Da VMware innovative soluzioni per un Software‑Defined Data Center aperto, agile e sicuro

Da VMware innovative soluzioni per un Software-Defined Data Center aperto, agile e sicuro

L’offerta più completa del mercato aiuta i clienti a ridurre il CAPEX del 50 per cento e aumenta la produttività IT del 100 per cento e oltre

SAN FRANCISCO, 25 agosto 2014 — Oggi, al VMworld® 2014, VMware ha annunciato nuove soluzioni OpenStack e di cloud management che danno un contributo sensibile allo sviluppo del portfolio per il Software-Defined Data Center e offrono supporto alle esigenze dinamiche delle moderne organizzazioni.

Le novità annunciate oggi daranno ai clienti ulteriori possibilità supportando framework open e ambienti di cloud ibrido con o senza tecnologia VMware. Con il Software-Defined Data Center, le aziende possono ridurre i costi di capitale (CAPEX) del 31 per cento con hardware standard di mercato e del 49 per cento con una configurazione hardware non brandizzata e aumentare la produttività dello staff IT del 100 per cento e oltre utilizzando l’IT as a Service. 1

“In un ambiente in continua trasformazione, I responsabili IT hanno bisogno della sicurezza per agire con convinzione alle richieste del mercato,” ha commentato Par Gelsinger, Chief Executive Officer di VMware. “Grazie alle tecnologie software-defined, le aziende possono ora agire a una velocità senza precedenti. Questa capacità di avere un impatto reale è la chiave del successo del Software-Defined Data Center. VMware continua a innovare rendendo il Software-Defined Data Center più aperto, sicuro e agile.”

Le novità annunciate oggi al VMworld® 2014:

  • VMware Integrated OpenStack – VMware Integrated OpenStack è una nuova soluzione che consente alle organizzazioni IT di offrire API OpenStack in modo efficace e tenendo conto delle esigenze degli sviluppatori e di fornire loro strumenti on top all’infrastruttura VMware. L’offerta di VMware Integrated OpenStack si baserà sulle esistenti e consolidate tecnologie VMware per il calcolo, il network, lo storage e la gestione per fornire una infrastruttura di classe enterprise che riduca il CAPEX, i costi operativi (OPEX) e il total cost of ownership per deployment OpenStack. Con VMware Integrated OpenStack, i clienti possono implementare velocemente un cloud OpenStack per fornire una infrastruttura basata su API agli sviluppatori interni e per riportare in casa carichi di lavoro da cloud pubblici meno gestibili e sicuri. L’IT può gestire e risolvere problematiche su un cloud OpenStack con gli stessi strumenti che usa ogni giorno, con un significativo risparmio di denaro e un più veloce time-to-value.
  • VMware NSX™ 6.1 – VMware annuncia nuove funzionalità per VMware NSX. Con capacità avanzate di micro-segmentazione del network, migliorata connessione con il cloud ibrido, routing equal cost multi-path (ECMP) e integrazione con VMware vCloud® Automation Center™ 6.1. con oltre 150 clienti, l’ultima versione della piattaforma di VMware per la virtualizzazione del network aiuta a migliorare la sicurezza, la scalabilità e le prestazioni del software-defined data center e del cloud ibrido. Con VMware NSX, i clienti hanno ora una modalità economicamente e operativamente in grado di dar vita alla micro-segmentazione della rete per trasformare la sicurezza della propria infrastruttura IT. VMware NSX offre molti vantaggi rispetto all’approccio tradizionale alla sicurezza del network, fra cui provisioning automatizzato, sposta/aggiungi/cambia automatizzato per i workload, policy di esecuzione distribuite a ogni interfaccia virtuale e in-kernel, firewall scalabile su ogni hypervisor e incluso nella piattaforma.
  • VMware vRealize™ Suite –Combinando le capacità esistenti delle soluzioni VMware di cloud automation, cloud operations e cloud business management in una singola offerta che va sotto il nome di VMware vRealize, VMware offre uno stack software completo per gestire il software-defined data center e i servizi per infrastruttura di cloud pubblico (IaaS). La piattaforma di gestione completa, pensata per gestire ambienti eterogenei e cloud ibridi, consente all’IT di implementare l’infrastruttura e le applicazioni alla velocità del business ma con il controllo che richiede l’IT.
  • VMware vRealize™ Air Automation - VMware introduce anche la prima offerta di cloud management as a Service (aaS): VMware vRealize Air™ Automation. Proposto all’inizio come Beta qualificata, questo nuovo servizio consentirà ai clienti di automatizzare la delivery e la gestione on-going dei servizi per le applicazioni e l’infrastruttura mantenendo al tempo stesso la compliance con le policy IT.
  • VMware vCloud® Suite 5.8 – La VMware vCloud® Suite è una offerta integrata per implementare e gestire cloud privati sulla base di una architettura di software-defined data center che consente alle aziende di ottenere risultati significativi in termini di efficienza, controllo e agilità. VMware vCloud Suite 5.8 dispone di migliorate capacità di provisioning basate su policy che permettono ai clienti di aggiungere servizi per le risorse computazionali, il network, lo storage, la sicurezza e ora anche per il disaster recovery alle proprie applicazioni e infrastrutture. La versione vCloud Suite 5.8 include:
    • Livello di protezione 5 volte maggiore – le organizzazioni IT possono programmare piani di recovery scalabili fino a 5.000 macchine virtuali per VMware vCenter Server™ utilizzando repliche array-based per consentire una protezione di livello enterprise 5 volte superiore al passato
    • L’ulteriore integrazione offrirà ai clienti accesso self-service per offrire livelli di disaster recovery alle nuove macchine virtuali via blueprint in vCloud Automation Center quando usano repliche array-based.

Software-Defined Data Center: la risposta per un nuovo IT
Le aziende sono a un bivio, con l’IT che deve scegliere tra due approcci opposti per l’implementazione e la gestione del data center: il primo è il Software-Defined Data Center, una architettura aperta e agile che è sicura ed efficace. L’altro è un data center definito dall’hardware, che è una infrastruttura chiusa costosa e time-consuming e che limita agilità e flessibilità.

Il Software-Defined Data Center consente ai clienti di gestire cloud eterogenei, ambienti fisici e hypervisor, basati su tecnologie VMware o meno, supporta framework aperti e gira su qualsiasi infrastruttura hardware sottostante. Il software-defined data center trasforma la sicurezza dell’infrastruttura attraverso un layer di virtualizzazione e tramite la micro-segmentazione del network offerta da VMware NSX.

Risorse aggiuntive

1 Taneja Group Report, August 2014 – 2014 and VMware Journey Benchmark Survey, 4th Wave 2013, p.17

# # #

VMware
VMware offre soluzioni per la virtualizzazione e per le infrastrutture cloud che consentono alle organizzazioni IT di guidare la crescita di aziende di ogni dimensione. Grazie alle caratteristiche e ai benefici della piattaforma di virtualizzazione – VMware vSphere ® – le aziende si affidano a VMware per ridurre costi fissi e variabili, migliorare la flessibilità, garantire continuità di business, rafforzare la sicurezza e salvaguardare l’ambiente. Con un fatturato 2013 pari a 5,21 miliardi di dollari, oltre 500.000 clienti e 75.000 partner, VMware è leader di mercato nella virtualizzazione, che si conferma una delle priorità strategiche nell’agenda dei CIO. VMware ha sede nella Silicon Valley con uffici in tutto il mondo. Per maggiori informazioni:
www.vmware.com/it

Contatti stampa:

VMware Italia
Stefania Cugini
Tel.: +39 02 30412700
Email: scugini@vmware.com

Ufficio stampa VMware
Imageware
Alessandra Merini
Pietro Parodi
Tel.: +39 02 700251
Email: amerini@imageware.it pparodi@imageware.it